Loading
Se hai dimenticato la password clicca qui!
Home / Media & Press / Inaugurato a Verona il trentacinquesimo Interspar

30.03.2017

Inaugurato a Verona il trentacinquesimo Interspar

Aspiag Service, la concessionaria Despar per il Nordest, rafforza la sua posizione nel veronese inaugurando il trentacinquesimo negozio Interspar all’interno del Centro Commerciale Adigeo, in Viale delle Nazioni a Verona.

Dopo la positiva esperienza con il supermercato Eurospar nell’ex Garage Manin, proprio in centro città, era giunto il momento di ripresentarci a Verona con un format diverso, per venire incontro a esigenze diverse”, spiega l’Amministratore Delegato Francesco Montalvo. “E non potevamo perdere l’occasione di essere presenti in un centro commerciale moderno e dalle enormi potenzialità come l’Adigeo”.

Il centro commerciale Adigeo, promosso dalla filiale italiana della società tedesca Ece, ha un’area di attrazione totale che arriva fino alle rive meridionali del Garda. Con una superficie totale di 47.000 metri quadri e 135 negozi quando sarà a pieno regime, l’Adigeo (a pochi minuti dal casello di Verona Sud) ha un bacino di utenza potenziale che conta quasi ottocentomila abitanti: Interspar è chiamato a esserne la calamita.

Il compito non ci spaventa”, dichiara Montalvo. “Abbiamo l’ambizione di soddisfare i nostri clienti con un assortimento che punta molto sui prodotti freschi e freschissimi di qualità – facendo sempre attenzione alla convenienza, chiaramente - e sulle produzioni locali, ma anche sul rapporto diretto con chi viene da noi per i suoi acquisti, sulla relazione faccia a faccia con i nostri collaboratori che diventano per così dire dei ‘consulenti della spesa’.”

E infatti ciò che colpisce in questo nuovo Interspar (che per l’esattezza è un superstore: un po’ più grande di un supermercato e decisamente più piccolo di un ipermercato) è la presenza umana dietro al banco. Ci sono i reparti self service, certamente, ma il personale sorride e consiglia da dietro i banconi della gastronomia, della pescheria, della macelleria e anche del reparto pane: segno di un’azienda che vuole guardare in faccia i propri clienti, e che investe nella formazione professionale dei propri collaboratori.

I collaboratori che lavorano nei 2.800 metri quadri di superficie di vendita dell’Interspar, coordinati dallo store manager Andrea Rech, sono ottantanove, e sono quasi tutti veronesi. Il punto di vendita esprime un assortimento (prevalentemente alimentare) di oltre trentamila referenze, destinate a soddisfare tutte le richieste di consumo. A cominciare dai trend più recenti nella GDO: un intero reparto, per esempio, è dedicato al Sushi e alla cucina asiatica.

Nella città che ospita Vinitaly, l’enoteca di un superstore non può essere banale: quella dell’Interspar riprende un modello già sperimentato nel padovano, un vero e proprio negozio nel negozio – con tanto di ambientazione e musica classica in sottofondo – che propone una selezione di etichette in grado di soddisfare sia gli specialisti, sia i consumatori occasionali. Va da sé che un posto particolare è garantito alle eccellenze – sia in termini di vini sia di cantine – del territorio veronese, come ad esempio la Cantina Lenotti o la Cantina Guerrieri Rizzardi.

È veronese anche il pane in vendita all’Interspar: è fornito da “La Corte dei Fornai, rete di piccoli panifici fondata dal veronese Giorgio Tagliaferro con l’obiettivo di portare la qualità del pane artigianale anche nella grande distribuzione.

Dare spazio ai produttori locali, per noi, non è soltanto una scelta commerciale o di marketing”, spiega ancora Francesco Montalvo. “In realtà è anche il frutto della nostra scelta di crescere facendo crescere il territorio che ospita le radici dell’abete Despar da quasi sessant’anni. Ovunque siamo, puntiamo a essere una presenza di qualità”.

Di qualità, e di cuore: in collaborazione con Last Minute Market, Interspar Adigeo donerà infatti la merce in eccedenza a una casa famiglia gestita nel veronese dall’associazione Papa Giovanni XXIII.