Loading
Se hai dimenticato la password clicca qui!
Home / Media & Press / 40° Marcia del Giocattolo: Despar corre ancora come sponsor

30.11.2017

40° Marcia del Giocattolo: Despar corre ancora come sponsor

Aspiag Service, la concessionaria Despar del Nordest, è anche per quest’anno sponsor della tradizionale Marcia del Giocattolo, manifestazione podistica non competitiva e a scopo benefico, che vivrà la propria quarantesima edizione il prossimo 8 dicembre a Verona, con partenza da Piazza Bra.

 “Per noi è un piacere rinnovare questo appuntamento ormai tradizionale,” spiega Fabio Donà, direttore marketing di Despar Nordest, “e siamo felici di sostenere una manifestazione che non si limita a promuovere lo sport, ma supporta anche un progetto di solidarietà”.

La quota d’iscrizione alla corsa sarà infatti interamente devoluta al programma “Un asilo per tutti”, tramite il CSV per la Rete dei Centri Aiuto Vita della provincia di Verona, a favore dei bambini in situazioni di bisogno.

I giocattoli nuovi raccolti, invece, saranno affidati al CSV – Centro Servizio per il Volontariato di Verona, in particolare a favore di associazioni che si occupano di temi legati al disagio e all’infanzia, facendoli pervenire a famiglie in difficoltà, case di accoglienza, centri per il doposcuola.

La Marcia del Giocattolo – che propone due percorsi, rispettivamente di 5 e 12Km - fa parte delle iniziative speciali “di avvicinamento” alla Straverona, la tradizionale marcia non competitiva che da diversi anni conta Despar Nordest tra i propri sponsor. Nel contesto della manifestazione dell’8 dicembre, si svolgerà anche la 7° edizione della Corsa di Santa Lucia, riservata ai bambini nati dal 2007 al 2014.

“Da molto tempo ormai, Despar ha accettato la sfida di diventare parte attiva in un processo di educazione dei cittadini”, conclude Donà, “perché acquisiscano fin da piccoli buone abitudini, come una corretta alimentazione e un’adeguata pratica sportiva. In questo contesto, il sostegno manifestazioni come la Marcia del Giocattolo rappresenta un’espressione importante di quella vicinanza al territorio che consideriamo il nostro punto di forza”.