Home  |  Press  |  L’arte al supermercato registra un grande successo da parte del pubblico: a Despar Teatro Italia si visita “HILLARY”, la mostra personale dell’artista americano Kenneth Goldsmith

07.11.2019

Despar in prima linea nella riqualificazione del territorio – Nuova apertura del punto vendita Despar in Prato della Valle

14.11.2019

Despar in prima linea nel supportare la popolazione veneziana con la campagna di solidarietà “La bellezza non affonda"

15.11.2019

Il dramma di Venezia: Despar attiva una raccolta fondi per sostenere la città e la popolazione

31.10.2019

La solidarietà della gente e l’amore per il territorio – Con DESPAR raccolti 230.000 euro a favore delle popolazioni colpite dalla tempesta Vaia

17.10.2019

Il cibo al microscopio – Con il progetto Le Buone Abitudini Despar una straordinaria occasione per osservare il cibo con occhi nuovi

Leggi tutte
FRANCESCA GUGLIELMI
RESPONSABILE UFFICIO STAMPA
Via Galilei 29 | 35035 Mestrino | Tel: +39 049 9009311
13.08.2019

L’arte al supermercato registra un grande successo da parte del pubblico: a Despar Teatro Italia si visita “HILLARY”, la mostra personale dell’artista americano Kenneth Goldsmith

DOWNLOAD L’arte al supermercato registra un grande successo da parte del pubblico: a Despar Teatro Italia si visita “HILLARY”, la mostra personale dell’artista americano Kenneth Goldsmith

La mostra di Kenneth Goldsmith, allestita dal duo curatoriale Francesco Urbano Ragazzi, in scena nella galleria del supermercato Despar Teatro Italia è stata inaugurata lo scorso 9 maggio, e si avvicina sempre di più a toccare quota 25 mila visitatori: a quasi metà percorso, il grande evento che Despar ha deciso di ospitare nel suo prestigioso punto vendita veneziano, registra già un grande successo in termini di partecipazione e visibilità.

Questa installazione fa rivivere in Teatro Italia la sua originaria natura artistica, mescolandola al suo ruolo commerciale in un connubio inedito che crea stupore e entusiasmo nei molti visitatori.

La media giornaliera, per la precisione, è di quasi 140 visite, per un evento unico nel suo genere, che ha letteralmente catturato l’attenzione dei veneziani e delle migliaia di turisti che affollano quotidianamente le vie della città.

Un pubblico internazionale, curioso, che sta rispondendo con grande interesse e partecipazione a “HILLARY, The Hillary Clinton Emails, mostra personale dell’artista e poeta americano che, con essa, lancia un messaggio di grande democrazia e partecipazione.

In un ambiente a metà tra biblioteca, palco teatrale e ambasciata, Goldsmith trasforma il linguaggio della burocrazia in un vero e proprio genere letterario, riunendo e rendendo pubbliche tutte le email spedite dall’allora Segretario di Stato USA, Hillary Clinton, dal suo server privato. L’artista, dunque, mette in scena il caso che, dieci anni fa, ha cambiato per sempre la nostra idea di privacy e trasparenza, propaganda e democrazia.

A disposizione dei visitatori, al piano superiore del punto vendita, le mail spedite dall’allora candidata alla Presidenza degli USA, raccolte in volumi consultabili posti su dei desk, anch’essi facenti parte dell’opera. Contemporaneamente, posizionate in una riproduzione in scala della scrivania presidenziale, le medesime mail stampate e impilate una sull’altra, restituiscono un’immagine monumentale dell’idea dell’artista.

Un’occasione straordinaria nel vero senso del termine, che vede convivere l’ambito strettamente commerciale, caratteristico della grande distribuzione, con quello più impalpabile, ma appassionante, dell’arte. E’ questo uno degli elementi che ha colpito maggiormente sia i visitatori, che i giovani studenti dello IUAV e di Ca’ Foscari che hanno collaborato con i curatori della mostra, sia sul fronte gestionale dell’evento, sia intraprendendo percorsi di ricerca alternativi e interessanti, sui contenuti delle mail di Hillary Clinton.

 “Siamo felici di ospitare la mostra di un artista così prestigioso – commenta l’amministratore delegato di Despar, Francesco Montalvo -. A distanza di tre mesi dall’inaugurazione dell’evento, possiamo esprimere grande soddisfazione per l’interesse che il pubblico ha mostrato verso questa esposizione. Per noi questa iniziativa ha un significato importante e ambizioso: è un altro passo nel percorso di integrazione con il territorio in cui operiamo. Abbiamo scelto di mettere questi spazi a disposizione dell’arte contemporanea, proprio per avvicinarci ancora di più alle persone, dando loro l’opportunità di visitare un luogo di grande bellezza, e nel contempo conoscere un artista di enorme spessore”.

L’opera di Kenneth Goldsmith sarà visitabile fino al 24 novembre - dal martedì alla domenica - dalle 11 alle 19 (salvo chiusure straordinarie) – presso Despar Teatro Italia, Campiello de l’Anconeta, Venezia.

 


...
Continua a leggere