Home  |  Press  |  L’impegno per l’ambiente di Despar: un percorso sostenibile

15.11.2019

Il dramma di Venezia: Despar attiva una raccolta fondi per sostenere la città e la popolazione

31.10.2019

La solidarietà della gente e l’amore per il territorio – Con DESPAR raccolti 230.000 euro a favore delle popolazioni colpite dalla tempesta Vaia

17.10.2019

Il cibo al microscopio – Con il progetto Le Buone Abitudini Despar una straordinaria occasione per osservare il cibo con occhi nuovi

26.09.2019

Inaugurato a Misano Adriatico un nuovo Despar: 34 nuovi colleghi e produttori di zona

26.09.2019

Despar e il progetto PDA: quando il cambiamento è in un click

Leggi tutte
FRANCESCA GUGLIELMI
RESPONSABILE UFFICIO STAMPA
Via Galilei 29 | 35035 Mestrino | Tel: +39 049 9009311
07.08.2019

L’impegno per l’ambiente di Despar: un percorso sostenibile

DOWNLOAD L’impegno per l’ambiente di Despar: un percorso sostenibile

Il profondo legame di Despar con il territorio in cui è presente e opera non ci permette, come azienda, di rimanere indifferenti davanti a questioni sempre più attuali come la salvaguardia dell’ambiente e la sostenibilità.

Da anni l’attenzione di Despar è focalizzata su questi temi: innanzitutto attraverso la definizione di una politica ambientale ben precisa, che orienta le nostre scelte aziendali in tema di sostenibilità.

Nel 2013 per la prima volta abbiamo ottenuto la certificazione UNI EN ISO 14001 e ogni anno estendiamo il perimetro di punti vendita in cui raggiungiamo questa certificazione: siamo un’azienda che crede di poter dare, come organizzazione, contributi ed esempi concreti a un tema che ci tocca sempre più da vicino.

 

Due delle ultime iniziative che abbiamo realizzato ci vedono impegnati in particolare nella battaglia per la riduzione dell’inquinamento da plastica; innanzitutto la partnership con Barcolana, che quest’anno si presenta con un progetto, “dalla pARTE del mare”, che sostiene, attraverso l’arte, la raccolta differenziata delle plastiche. Abbiamo messo a disposizione nei nostri punti vendita di Trieste aderenti all’iniziativa, dei raccoglitori per contenitori e tappi di plastica che verranno riutilizzati per creare un’opera d’arte, il “sardon Alice”. Quest’opera verrà esposta per tutta la durata della manifestazione Barcolana; in questo modo si renderà visibile l’impegno delle persone e la trasformazione dello scarto in bellezza.  Sostenere questa attività rafforza il nostro messaggio di attenzione all’ambiente e ci permette di farci portavoce di un tema che per noi è di fondamentale importanza.

 

Abbiamo realizzato poi una seconda attività, per ora solo nella nostra sede Despar di Mestrino: la mattina di lunedì 15 luglio i collaboratori hanno trovato nelle loro scrivanie, non annunciate, delle borracce BPA free e 100% riciclabili personalizzate con il nostro logo; nello stesso giorno sono stati installati nelle zone ristoro della sede degli erogatori di acqua microfiltrata e refrigerata, eliminando dalle vending machines le bottiglie di plastica. Nella mensa aziendale, inoltre, i bicchieri di plastica sono stati sostituiti da quelli di carta ad uso alimentare, meno inquinanti e con inferiore impatto ambientale. L’intenzione è ovviamente quella di estendere questa iniziativa a tutti i collaboratori delle altre sedi e dei punti vendita.

 

Ci ha sorpresi l’entusiamo che abbiamo visto nelle reazioni dei colleghi, subito pronti a diffondere il messaggio di sostenibilità nei social, attraverso post e hashtag che raccontavano questa bella novità. Ancora più emozionanti sono state le reazioni di orgoglio di appartenenza a un’azienda che cerca, in modo concreto, di realizzare la sua missione di sostenibilità. 

 

“Quando un’azienda è, come lo siamo noi, profondamente legata al territorio in cui opera, è fondamentale intervenire con azioni concrete su temi che ci toccano così in profondità” dichiara Fabio Donà, Direttore Marketing di Despar “per questo siamo particolarmente orgogliosi di avere intrapreso queste iniziative che non solo contribuiscono a sostenere e sviluppare il nostro territorio, ma ci aiutano anche a diffondere, attraverso le persone, il nostro messaggio di cura e di attenzione per l’ambiente”.

...
Continua a leggere