Loading
Se hai dimenticato la password clicca qui!
Home / Media & Press / Il 2014 di Despar nel Nordest: fatturato in crescita (+2,2%), nuove aperture e sostegno all’occupazione

26.02.2015

Il 2014 di Despar nel Nordest: fatturato in crescita (+2,2%), nuove aperture e sostegno all’occupazione

“Il 2014 è stato un anno decisamente dinamico: qualsiasi risultato ottenuto sul campo è stato il frutto di investimenti oculati e dell’impegno intenso di tutti i nostri collaboratori”: così Rudolf Staudinger, Presidente di Aspiag Service S.r.l., commenta a caldo i primi dati di bilancio che la concessionaria Despar per il Nordest rende noti in questi giorni.

Il fatturato complessivo al pubblico ha raggiunto 1.904,5 milioni di euro, segnando un incremento del 2,2 % sull’anno precedente. Il valore è in controtendenza rispetto al settore della grande distribuzione alimentare che, secondo i dati ISTAT, ha sofferto nel 2014 un decremento complessivo dello 0,5%.

Il 2014 ha visto l’inaugurazione di ben 39 nuovi punti vendita tra filiali dirette e negozi affidati a dettaglianti associati. Numerose anche le ristrutturazioni, che hanno interessato 13 punti vendita (filialie associati) nel corso dell’anno.

L’anno si è concluso con il passaggio della Despar del Nordest alla centrale d’acquisto ESD Italia, accanto alle catene Acqua & Sapone, Agorà, Selex Gruppo Commerciale e Sun: “Chiusa l’esperienza pluriennale e positiva in Centrale Italiana”, spiega Staudinger, “riteniamo di aver trovato in ESD Italia il contesto commerciale e strategico ideale per il futuro della nostra azienda”.

I collaboratori diretti di Aspiag Service sono arrivati a quota 6.867, grazie soprattutto alle nuove aperture effettuate nel corso dell’anno. Oltre alle nuove assunzioni nel triennio 2012 – 2014 Aspiag Service ha consolidato 900 posti di lavoro trasformandoli in contratti a tempo indeterminato.

Si conferma in buona salute anche il Gruppo SPAR Austria - di cui Aspiag Service fa parte assieme alle organizzazioni SPAR di Austria, Slovenia, Croazia e Ungheria: negli scorsi 12 mesi il fatturato complessivo al pubblico ha segnato un incremento del +1,9% rispetto al 2013, raggiungendo i 12,63 miliardi di euro. Il numero complessivo di punti vendita è passato da 2.875 a 2.932, e quello dei collaboratori è aumentato, fino a raggiungere le 73.335 unità.