Home  |  Press  |  Despar e il progetto PDA: quando il cambiamento è in un click

17.10.2019

Il cibo al microscopio – Con il progetto Le Buone Abitudini Despar una straordinaria occasione per osservare il cibo con occhi nuovi

26.09.2019

Inaugurato a Misano Adriatico un nuovo Despar: 34 nuovi colleghi e produttori di zona

18.09.2019

In Friuli Venezia Giulia debutta il truck del gusto targato Despar

11.09.2019

Hillary Clinton visita “HILLARY”, la mostra personale dell’artista americano Kenneth Goldsmith, allestita presso il supermercato Despar nell’ex cinema Teatro Italia a cura di Francesco Urbano Ragazzi

06.09.2019

Despar torna protagonista nei due week end MADE IN MALGA, con degustazioni guidate di cibi tipici e prelibatezze del territorio

Leggi tutte
FRANCESCA GUGLIELMI
RESPONSABILE UFFICIO STAMPA
Via Galilei 29 | 35035 Mestrino | Tel: +39 049 9009311
26.09.2019

Despar e il progetto PDA: quando il cambiamento è in un click

DOWNLOAD Despar e il progetto PDA: quando il cambiamento è in un click

Una app mobile intelligente, ideata per portare la gestione delle attività di negozio in mano all’operatore direttamente in corsia: è questo il cuore del progetto avviato da Aspiag Service, concessionaria dei marchi Despar, Eurospar, Interspar nel Nordest ed Emilia-Romagna, in collaborazione con Aton, società di soluzioni software e servizi per le vendite multicanale e il retail management.

La nuova soluzione, costituita da una applicazione software su dispositivo mobile che si integra con i sistemi gestionali di sede, guida l’operatore nella gestione di attività come ordine a fornitore e a magazzino, inventario, gestione resi, movimentazione merci, mettendogli a disposizione, direttamente davanti allo scaffale, statistiche relative agli articoli venduti, ordinati, in arrivo, in promozione.

 L’introduzione della nuova app ha completamente cambiato e migliorato i processi nel punto vendita, rendendo più immediata ed efficace la comunicazione da e verso la sede” afferma Maurizio Usan, Responsabile Organizzazione Vendite di Aspiag Service “Rispetto al sistema precedente i nostri 4.000 collaboratori hanno ora una visione chiara e completa dei processi legati all’ordine direttamente sul dispositivo, senza la necessità di consultare ulteriori dati su carta o recarsi continuamente alle postazioni di back office.

Il progetto, avviato nel 2018 in 238 punti vendita diretti e 327 affiliati, ha previsto il coinvolgimento attivo non solo di sistemi informativi e vendite, ma anche di un centinaio di collaboratori dei negozi.

 “Ci siamo messi in ascolto delle esigenze di chi opera quotidianamente sul campo per creare insieme una app che fosse non solo innovativa, ma effettivamente utile e funzionale.” aggiunge Nicola Trescato, Project Manager dell’area IT retail di Aspiag Service.

Per accompagnare i collaboratori verso il cambiamento, rendendolo immediato e di minor impatto, è stata scelta una soluzione Android, sistema operativo che le persone conoscono e sanno già utilizzare. È stata prevista inoltre la formazione agli store manager, in aula e online, con l’obiettivo di presentare la nuova app, non solo come nuovo strumento, ma come nuovo tipo di organizzazione del lavoro e nuovo modo di gestire le attività nei punti vendita.

 

“I numeri di questo progetto ci hanno dato l’opportunità di evolvere ulteriormente la nostra app .onRetail garantendo prestazioni sempre più elevate in termini di dispositivi gestiti e di mole di dati disponibili anche in assenza di connettività.” sostiene Giovanni Bonamigo, Marketing&Innovation Director di Aton . “L’operatore ha in questo modo nelle sue mani una miniera di informazioni costantemente aggiornate per eseguire, in modo sempre più accurato e veloce, le attività quotidiane.”

Il risultato ottenuto è una vera e propria rivoluzione nel processo di gestione degli ordini: la nuova app ha portato infatti all’azzeramento degli errori di rilevazione da parte degli operatori di negozio che ogni settimana inviano oltre 390.000 ordini per un totale di più di 33 milioni di prodotti, con una diminuzione significativa sia delle scorte a magazzino, sia degli sprechi di merce legati alle scadenze.

La consultazione delle informazioni sul dispositivo, direttamente davanti allo scaffale, ha permesso di ridurre del 20% l’emissione dei listini cartacei necessari nel precedente sistema: nei primi sei mesi del 2019, infatti, sono stati stampati oltre 1 milione di documenti in meno rispetto allo stesso periodo del 2018, con un importante impatto dal punto di vista ambientale, in linea con i valori e con la missione di Aspiag e di Aton.

Il percorso di innovazione in Aspiag continua, mettendo sempre al primo posto l’ascolto delle esigenze dei collaboratori: l’obiettivo è garantire la digitalizzazione a 360° delle attività in tutti i punti vendita. 

...
Continua a leggere