Home  |  Sostenibilità  |  Ambiente  |  “Sette miliardi di sogni, un solo pianeta: consumiamo con moderazione”

22.01.2019

L'insegna Interspar è certificata ISO 14001

4

03.10.2016

Una colletta per gli animali in difficoltà

4

06.11.2015

Da Despar un pranzo a spreco zero per Susanna Tamaro e i vincitori del Premio Whirpool 2015

4

22.04.2015

22 Aprile - Giornata Mondiale della terra

4

22.12.2014

ISO 14001: nuovi punti vendita certificati

4
Leggi tutte
05.06.2015

“Sette miliardi di sogni, un solo pianeta: consumiamo con moderazione”

“Sette miliardi di sogni, un solo pianeta: consumiamo con moderazione”

Oggi è la giornata mondiale dell’ambiente, e l’attenzione del mondo è rivolta al tema della sostenibilità. O meglio: la sfida centrale sulla quale si gioca il futuro del nostro pianeta.

Noi di Despar siamo consapevoli del ruolo che ricopriamo nella società, e del fatto che le nostre azioni possono fare la differenza sia nel presente sia nel futuro. Per questo siamo impegnati da tempo nella salvaguardia dell'ambiente, aumentando ogni giorno la consapevolezza di ognuno di noi sulle conseguenze di un consumo dissennato delle risorse, e cercando soluzioni per limitare il nostro impatto sul pianeta.

Il “Progetto Ambiente Despar” non è soltanto un elenco di promesse e azioni: è una filosofia aziendale che ci ha portato ad essere la prima azienda della GDO ad avere un sistema di Gestione Ambientale certificato UNI EN ISO 14001. Acquistiamo energia verde al 100% per illuminare i nostri punti vendita; puntiamo entro la fine del 2015 a raggiungere il 31% dei supermercati  con illuminazione full led; riduciamo costantemente le emissioni di CO2 nell’atmosfera.

Un consiglio per chiunque voglia ridurre il proprio impatto ambientale? La regola delle tre "R": ridurre (i consumi, la produzione di rifiuti, gli sprechi anche energetici), riusare (e aggiustare, magari), riciclare.

La tutela dell'ambiente passa anche per la prevenzione dello spreco. Per quanto riguarda il cibo, infatti, siamo davanti a un paradosso: da un lato ogni anno sprechiamo 1,3 miliardi di tonnellate di cibo (che corrisponde a 4 volte la quantità necessaria per nutrire gli affamati del pianeta, circa 868 milioni di persone), dall'altro abbiamo un miliardo e mezzo di persone in sovrappeso o obese.
Il settore alimentare (industria e distribuzione) contribuisce per circa il 30% al consumo totale di energia e produce circa il 22% del totale delle emissioni di gas serra. Per questo il nostro impegno nella lotta allo spreco è un’intenzione seria: nel 2014 in collaborazione con Fondazione Banco Alimentare e Last Minute Market abbiamo raccolto 389 tonnellate di alimenti riducendo l’immissione di CO2 nell’atmosfera pari a 11.300 viaggi in macchina da Milano a Napoli.

Il nostro secondo consiglio è quello di ridurre gli sprechi a casa. Qui troverai qualche consiglio per ridurre la tua produzione domestica di rifiuti alimentari

Questi sono piccoli sforzi: condivisi e consolidati, però,  potranno dare grandi risultati per il benessere del nostro pianeta.